LA STAMPERIA

Dopo oltre vent'anni di attività nei vecchi locali di piazza Masaccio a San Giovanni Valdarno (cittadina toscana patria di Masaccio), nel 2002 la Stamperia Carini si è trasferita in via della Madonna al numero 50, in un grande spazio strutturato a ridosso delle mura medievali. Il progetto di recupero è stato affidato all'architetto Massimo Gennari.
Il laboratorio, dotato di attrezzature per la stampa calcografica, litografica e serigrafica, si estende su 350 metri quadri divisi in quattro grandi locali, un ampio salone e i locali di servizio, tutti distribuiti al piano terra per un'altezza di sette metri.

Le macchine della stamperia: un torchio a stella litografico 60x80, due torchi calcografici 70x100 e 120x200, due macchine serigrafiche 70x110 e 100x150, una macchina litografica 60x90, una pressa idraulica piana 60x80.

La stamperia da quarant'anni produce litografie, incisioni, serigrafie e multipli d’autore per le proprie edizioni, per gli artisti e per le gallerie.
Tutte le opere presenti nel sito sono state realizzata con impianti di stampa eseguiti a mano se non diversamente dichiarato nei rispettivi colophon. Le opere pubblicate sono state prodotte dalla stamperia per le proprie edizioni o per altri editori.




Prima e dopo il restauro